Categorie
News

Petrolio e Covid-19: Cosa È Cambiato a Causa del Coronavirus?

Con l’emergenza sanitaria che ha colpito l’intero globo dagli inizi del 2020 l’economia ha subito un’enorme batosta sotto vari profili. Anche il prezzo del petrolio è crollato a causa del virus che per mesi ci ha tenuto chiusi dentro casa.

Era dai tempi della seconda guarda mondiale che non si assisteva al precipitare della domanda del petrolio. Si perché si è cercato di mantenere l’offerta sempre agli stessi livelli, anche se per un periodo a causa del lockdown, anch’essa è diminuita.

Il ruolo della Russia nella crisi del petrolio

Finché si è potuto si è continuato a lavorare senza sosta, ad estrarre il greggio così come ha fatto la Russia di Putin dicendo niet alla richiesta di altri paesi di interrompere momentaneamente la produzione per poter trovare un equilibrio tra domanda ed offerta di petrolio.

Ne ha risentito quindi soprattutto il mercato dei carburanti e con loro i depositi carburanti. Con il lockdown globale i consumatori principali rimanendo a casa hanno, causa forza maggiore, smesso di usare i mezzi di trasporto, e quindi hanno smesso di fornirsi come prima di benzina o gasolio. Diminuendo il consumo dei prodotti raffinati, diminuisce la domanda facendo crollare il prezzo del greggio.

I consumatori sono la parte lesa o vincente?

La risposta che ci verrebbe da dare è che i consumatori sono coloro che hanno guadagnato di più in termini economici. Niente di più falso. La risposta ovvia non è mai quella corretta. Di norma non spendendo più denaro per acquistare beni di prima necessità si pensa che possa esserci un certo risparmio; può esserci all’inizio ma dopo non è così.

Non tutti hanno potuto lavorare da cosa in modalità smart working. Molti hanno perso il lavoro o comunque non hanno avuto entrate fisse tutti i mesi. Il consumatore è sicuramente la parte lesa.

petrolio e covid 19
Petrolio e Covid-19

I principali paesi europei ed extraeuropei hanno potuto acquistare petrolio a prezzi ridicoli. Così quando la situazione fosse migliorata avrebbero e hanno venduto i barili di petrolio a prezzi elevati, speculandoci sopra. L’emergenza sanitaria globale ha segnato notevolmente il mercato petrolifero. Hanno tirato un sospiro di sollievo quei paesi che erano sotto il torchio della tassazione americana e ne hanno guadagnato invece quei paesi che sono sempre stati importatori dell’oro nero.

Ci sarà un ritorno alla normalità?

Niente sarà più come prima dopo la messa in ginocchio da parte del covid-19 di tutto il mondo. Ad oggi il prezzo del petrolio è salito ma non ci si sente ancora del tutto al sicuro. C’era chi pensava che dopo 6 mesi dal lockdown le cose sarebbero cambiate e anche meglio di prima.

Ed invece non è così. Si teme un altro lockdown e si teme che il prezzo dell’oro nero crolli nuovamente. Gli studi che analisti stanno portando avanti ormai da mesi fanno ben sperare. Il pianeta sa cosa potrebbe riaffrontare, è più preparato quindi è auspicabile una ripresa del greggio anche se ad aggravare la situazione vi è l’eccessiva offerta di petrolio da parte di quei paesi che lo producono.

A proposito di produzione, non si raggiungeranno più i livelli degli altri anni perché l’emergenza sanitaria ha messo in luce i problemi ambientali che la troppa emissione di anidride carbonica comporta.

Per quanto tempo ancora verrà sfruttato il petrolio?

Intanto c’è stato un boom di acquisti di autoveicoli elettrici e questo deve farci pensare; si stanno studiando modi per sfruttare il gas naturale che nei prossimi anni sostituirà il carbone. Non mancherà l’uso dell’energia eolica e solare.

Quello che si è appreso, o che si spera si sia appreso è che bisogna mantenere un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente. Recentissimi studi sia durante il coronavirus che dopo hanno riscontrato nelle città più inquinate dei notevoli miglioramenti dell’aria respirabile.

Categorie
News

Crisi del Petrolio 2020: Cosa È Successo e Quali Sono le Previsioni per il Futuro

La crisi del petrolio 2020 è oramai un dato di fatto. Ma cos’è che è accaduto negli ultimi anni? La pandemia ha inciso sulla riduzione della domanda? Cosa sostengono gli economisti per il futuro? E che dire in riferimento alle probabili ricadute a livello geopolitico? La notevole riduzione dei prezzi comporterà quasi sicuramente la crisi del mercato globale del petrolio. Pertanto, ecco una panoramica sull’andamento di un settore che la maggior parte delle previsioni, incluse quelle dei giganti energetici, considera oramai alla fine.

Categorie
News

Prezzo del Petrolio in Rialzo, i dati di Oggi

Il prezzo del petrolio continua a salire dopo diversi mesi di stallo dove il valore dello stesso ha subito diversi tracolli: l’attuale situazione sembra però promettere abbastanza bene in termini futuri. 

Il petrolio e il suo prezzo in rialzo

Era dal mese di novembre 2018 che il prezzo del petrolio continuava a calare in maniera quasi inesorabile, con dati che non permettevano di sperare bene e che, al contrario, sembravano rappresentare il proseguimento di un trend che stava andando avanti da diversi mesi. Questo dato negativo si è però interrotto durante il mese di dicembre 2018, quando il valore del bene prezioso è salito a circa 57 dollari per quanto riguarda il Brent, mentre il greggio vero e proprio ha subito qualche altra leggera perdita subito però recuperata dal rialzo dei prezzi.

Categorie
Petrolio

Come si Forma il Petrolio: il Processo di Formazione del Petrolio

La parola petrolio deriva dal latino petroleum che significa “olio di roccia”. Il motivo è semplice: il petrolio altro non è che un mix naturale di idrocarburi (in particolare idrogeno e carbonio, a cui si aggiungono ossigeno, azoto e zolfo) che si trova in giacimenti presenti nella crosta terrestre; ed è da questa sorta di “magazzini”, situati a profondità variabili da poche decine di metri a qualche km, che il cosiddetto “oro nero” viene estratto. 

Il petrolio si presenta come un liquido oleoso, viscoso e di densità più o meno corposa; il suo colore può assumere svariate sfumature: dal bruno scuro al nero principalmente, finanche al giallo, con fluorescenze dal verde all’azzurro. Inconfondibile è l’odore conferitogli dagli idrocarburi liquidi con i quali è composto per la maggior parte, ma che al loro interno sono depositari di idrocarburi naturali, gassosi o solidi, disciolti; più minime parti di composti ossigenati, solforati e azotati.

Categorie
Petrolio

Futures Petrolio: cosa sono e come Investire con i Futures sul Petrolio Greggio WTI e Brent

I prezzi dell’energia e dei beni primari sono volatili. Tuttavia, per quanto riguarda gli investitori, esistono ulteriori fattori da considerare che risultano essere più importanti rispetto al valore giornaliero. I futures sul petrolio consentono agli investitori di guadagnare denaro a partire dalle fluttuazioni del prezzo al barile di brent o wti ma in modo differente rispetto al classico acquisto di azioni di aziende petrolifere.

Cosa sono i futures sul petrolio?

Si tratta di contratti a tempo determinato tramite i quali compratori e venditori propongono e accettano di vendere una determinata quantità di petrolio in un giorno ben preciso. Negli Stati Uniti i contratti benchmark sul greggio vengono fatti sul West Texas Intermediate. Quest’ultimo è un particolare tipo di petrolio avente quantità di zolfo e densità notevolmente ridotta. Per tale ragione il petrolio West Texas Intermediate risulta facile da rifinire.

Categorie
Petrolio

Come fare Trading sul Petrolio con i CFD

Plus500 (Il 80,5% dei conti CFD al dettaglio perde denaro) è tra i broker più sicuri d’Europa, per tale motivo è possibile utilizzare la piattaforma per iniziare a fare trading con i CFD su materie come il petrolio. Il trading online ha conosciuto particolare crescita negli ultimi anni divenendo in breve tempo uno dei settori maggiormente redditizi della rete, grazie ad un conto Plus500 è possibile fare trading sul petrolio ed altre materie prime.

Perché l’oro nero è sempre più ambito dagli investitori

Il trading sull’oro e sul petrolio sono praticamente gli investimenti più utilizzati in tutto il mondo, la scelta non sorprende se si pensa al loro valore e ai profitti che è possibile ottenere. Il petrolio serve a generare materie come benzina, diesel, olio e ad oggi non ha mai perso la sua importanza. Estratto dai pozzi petroliferi viene poi raffinato e destinato a diversi mercati. L’estrazione richiede piattaforme petrolifere e zone ricche di greggio, il recupero non sempre è semplicissimo e il prezzo e l’inflazione del petrolio dipendono da una serie di fattori che si potrebbe definire di causa ed effetto. Quando il prezzo del petrolio aumenta, aumenta anche l’inflazione e viceversa.

Categorie
Petrolio

Struttura ed evoluzione del mercato petrolifero

La base di qualunque investimento nel petrolio è conoscere il mercato petrolifero e il suo funzionamento. Per aiutarvi a padroneggiare le basi di questo mercato, vi proponiamo di rivedere insieme la sua struttura nel dettaglio e di interessarci alla sua evoluzione nel corso del tempo. Capirete così come il prezzo del barile di petrolio viene fissato e come prendere posizione su questo attivo anticipando le future variazioni di prezzo.

La struttura del mercato petrolifero

Il mercato petrolifero dipende principalmente dal mercato spot che è il mercato su cui si effettuano gli scambi di petrolio fisico, ovvero sotto forma di barili. Il mercato spot è il luogo in cui si effettuanogli acquisti e le vendite di petrolio grezzo tra le compagnie petrolifere (venditori) e le raffinerie (acquirenti) di tutto il mondo.

Categorie
Petrolio

Analisi tecnica sul mercato del petrolio

Per trattare il corso del barile di petrolio ed avere delle possibilità di ottenere dei profitti significativi, è indispensabile saper realizzare un’analisi tecnica completa di questo mercato per poter anticipare al meglio i futuri movimenti di prezzo dell’oro nero e prendere delle posizioni redditizie. Per aiutarvi in ciò abbiamo deciso di dedicare questo articolo all’analisi tecnica sul mercato del petrolio spiegandone l’importanza e segnalando gli indicatori da privilegiare.

Perché utilizzare l’analisi tecnica sul petrolio?

Il mercato del petrolio interessa da lungo tempo gli investitori professionisti e privati di tutto il mondo. Come la maggior parte delle materie prime, il petrolio grezzo è infatti considerato un attivo speculativo particolarmente interessante per via della sua forte volatilità che offre dei guadagni elevati.

Analizzando le reazioni del mercato a partire dai grafici, si avrà il massimo delle probabilità di capire la dinamica che genera delle tendenze rialziste o ribassiste su questo attivo.

Categorie
Petrolio

Cos’è il mercato spot?

Gli scambi di attivi finanziari, che si tratti di materie prime o di altri tipi di attivi come le valute o i prodotti borsistici, vengono effettuati su due tipi di mercati: il mercato a termine e quello a pronti, anche chiamato “mercato spot”. Ma cos’è esattamente il mercato spot e come funziona per quanto riguarda il petrolio? È quanto vi proponiamo di scoprire qui grazie ad alcune spiegazioni e consigli.

Definizione del mercato spot o mercato a pronti

Il mercato spot è una denominazione alternativa del mercato a pronti. Si tratta di un termine utilizzato negli ambienti della finanza per designare un tipo di mercato specifico nel quale l’acquisto e la vendita del petrolio vengono effettuati dietro pagamento immediato, contrariamente al mercato a termine nel quale il pagamento viene eseguito in differita. 
Nel mercato a termine, infatti, c’è una differenza tra la data della transazione e quella del suo saldo mentre nel mercato a pronti le transazioni vengono effettuate immediatamente e sulla base di un prezzo “spot”.

Il principio del mercato spot permette in particolare il trading professionale del petrolio online con delle fluttuazioni in diretta ed un’evoluzione costante dei prezzi.

Categorie
Petrolio

Quotazione delle azioni Technia in Borsa

L’investimento sul petrolio può essere effettuato in differenti maniere e in particolare speculando sulla quotazione di azioni legate a questo settore di attività. Oltre alle grandi società petrolifere conosciute a livello mondiale, ci sono altre aziende quotate in Borsa e collegate indirettamente a questo settore pur restando strettamente legate all’evoluzione di questa forma di energia. È questo il caso della Technip della quale presentiamo qui le attività principali.Troverete ovviamente tutte le informazioni sulle sue azioni, un’analisi storica della loro evoluzione e dei consigli per trattare online questo titolo.

Attività della Technip nel dettaglio

Avete forse già sentito il nome del gruppo Technip, magari senza conoscerne realmente con precisione le sue attività. Questo gruppo francese è strettamente legato al settore petrolifero essendo il numero uno dell’ingegneria e della realizzazione di progetti chiavi in mano destinati ai settori petrolifero e petrolchimico a livello internazionale.
Grazie alle sue specificità ed alle sue innovazioni, Technip è infatti diventato un fornitore fondamentale per le grandi aziende petrolifere mondiali.