Inventari del petrolio degli Stati Uniti

L’investimento sul petrolio online è un metodo efficace per realizzare rapidamente degli utili ma per farlo è necessario essere capaci di prevedere l’evoluzione ed i prezzi in un periodo dato. Tale capacità si basa in primo luogo su una buona analisi tecnica senza però trascurare la comprensione e l’interpretazione dei dati fondamentali come gli inventari del petrolio greggio degli Stati Uniti. Per aiutarvi su questo punto, vi proponiamo di scoprire qui come vengono realizzati questi inventari e, soprattutto, come utilizzare i dati da essi forniti per prendere posizione in maniera oculata e redditizia.

Informazioni sugli inventari di petrolio degli Stati Uniti

Ogni settimana, l’Agenzia Internazionale dell’Energia, la cui sede si trova negli Stati Uniti, realizza gli inventari degli stock di petrolio statunitensi puntando a repertoriare tutti gli stock di petrolio greggio detenuti dalle aziende del paese.
Una volta realizzati, questi inventari vengono resi pubblici dall’API (American PetroleumInstitute) attraverso i giornali ufficiali. Tali pubblicazioni vengono effettuate di norma il mercoledì o il giovedì e sono consultabili da parte dei privati su dei calendari economici come quelli che si possono trovare presso la maggioranza dei broker.

L’importanza di conoscere gli inventari del petrolio degli Stati Uniti
Gli inventari del petrolio statunitensi rappresentano uno dei dati fondamentali più importanti per i trader che speculano su questa materia prima. Infatti, lo stato degli stock influenza direttamente, al rialzo o al ribasso, la quotazione del barile di petrolio greggio WTI. È infatti logico pensare che a degli stock elevati corrisponda una domanda limitata, rischiando quindi che si verifichi un calo dei prezzi, e viceversa qualora gli stock siano ridotti.

Questa analisi è resa possibile attraverso l’interpretazione dei soli stock statunitensi e non di quelli internazionali perché gli Stati Uniti sono ancora oggi uno dei più grandi consumatori di petrolio al mondo.

Conoscere questo indicatore e la sua influenza è quindi indispensabile se si vuole investire sul corso del petrolio e soprattutto se si ha in programma una strategia a breve termine oppure l’utilizzo di un forte effetto leva o delle opzioni binarie. È però necessario essere in grado di interpretarlo correttamente per non commettere errori e ridurre i rischi.

Come utilizzare gli inventari del petrolio degli Stati Uniti per ottenere dei profitti?
Abbiamo appena visto che un calo degli stock può comportare un rialzo dei prezzi e viceversa ma l’analisi degli inventari del petrolio degli Stati Uniti è in realtà un po’ più delicata. Infatti, prima della pubblicazione settimanale, il calendario economico riporta una previsione su tali stock. Di conseguenza, i trader anticipano gli effetti di questa informazione ed è quindi la differenza tra le previsioni e gli stock reali che dovrà essere presa in considerazione per realizzare le proprie strategie.

Disclaimer
bariledipetrolio.it è un sito con finalità esclusivamente didattiche, i contenuti presenti non devono essere intesi in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. Qualunque strumento finanziario venga eventualmente citato é solo a scopo educativo e didattico. Gli articoli di questo sito non costituiscono servizio di consulenza finanziaria né di sollecitazione al trading online.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria. Tra il 74 e l'89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro. Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *